Ristrutturazione della casa: consigli utili per farla al meglio

Ristrutturazione della casa: consigli utili per farla al meglio

Ristrutturazione della casa: consigli utili per farla al meglio

Commenti disabilitati su Ristrutturazione della casa: consigli utili per farla al meglio

Casa nuova o vecchia

Il dilemma in cui ci si imbatte quando si vuole comprare una casa è ” scegliere una casa nuova o una casa vecchia da ristrutturare?”. In merito alla seconda scelta spesso frenano la paura dei costi, del risultato, delle problematiche non previste che potrebbero insorgere. Con la presenza, sempre necessaria di architetti, ingegneri professionisti altamente qualificati, questa nebbia viene in parte dissolta. Si possono prevedere all’inizio con una certa precisione i costi necessari, attualmente con i vari incentivi statali per l’efficientamento energetico, i bonus al 65 o 50 %, essi sono notevolmente ridotti. Alla fine si otterrà un’ abitazione dotata di grande comfort, ad altissima efficienza energetica quindi con spese ridotte in merito ai consumi.
Si potrebbe usare per capire la differenza tra una casa nuova e una casa da ristrutturare la metafora del vestito acquistato in negozio ed un abito tagliato e cucito su misura da un sarto, questa alla fine sarà la casa ristrutturata , un abito cucito su misura che permetterà a chi la abita un alta qualità di vita

Quale tipologia di casa

Una volta che si è optato per la ristrutturazione si sarà sicuramente individuato l’immobile dei propri sogni, e alla prima visita già si sarà cominciato a fantasticare immaginandolo ristrutturato.
Senza entrare nell’ambito dei controlli su vincoli, condoni, e sull’assenza di vizi insomma sulla parte burocratica della compravendita, per procedere alla ristrutturazione é bene sapere chi la abiterà, se giovani, anziani, persone con disabilità. Solo così si può pensare alla distribuzione degli spazi, alla presenza o meno di certi locali. Una bella casa é sempre più dotata di ampi spazi, di ampie vetrate che diano ariosità e luminosità. Assume sempre più importanza la zona living che si può definire la zona principe, la zona relax per eccellenza e come l’arredamento anche le tinte calde concorreranno a questa atmosfera di calore e intimità

Il progetto

Il progettista deve ascoltare i desideri del committente cercando ove possibile di realizzarli, il committente deve meditare su quello che vorrebbe ottenere e quali sono le esigenze sue e della sua famiglia per ricavare da questo bene il massimo della funzionalità e praticità senza trascurare l’aspetto estetico. Anche il progettista deve valutare grazie alla sua professionalità come è composto il nucleo e quali spazi deve creare , esempio se nella famiglia ci sono giovani non si può rinunciare ad uno studiolo o ad una sala giochi, quanti bagni, informarsi se la famiglia potrebbe ospitare parenti ed amici quindi il bagno di servizio e la stanza degli ospiti è necessaria. Se sono presenti anziani io persone disabili diventa irrinunciabile una stanza la piano terra e cosi via.

Ambienti utili e funzionali

Si è scritto più sopra della zona living , sempre più essa assume il suo valore antico di focolare domestico, strettamente connessa ad essa ci sarà la cucina e la sala da pranzo, senza cadere nel modo ormai comune del famoso “soggiorno con angolo cottura”, un po’ deprecabile , si può pensare la cucina come ambiente prettamente utile e funzionale , quindi anche fosse molto piccola (un cucinino) essa deve essere dotata di tutti gli elettrodomestici anche piccoli, per cucinare , preparare il pranzo, di modo che ci si possa muovere facilmente tra l’uno e l’altro, fondamentale un piano dove lavorare e dotato di superfici facilmente lavabili. La sala da pranzo è spesso chiamata anche soggiorno , in realtà si può immaginare la sala da pranzo come ambiente dove appunto si pranza , deve essere strettamente connessa alla cucina e comunicante con essa , potrebbe essere separata da essa da una parte in cartongesso una vetrata, un muretto. Invece il soggiorno resta il soggiorno, living nel linguaggio comune, e si è già scritto sopra l’importanza che esso riveste.

Camere e servizi

Per quanto riguarda la zona notte si può trattare di essa solo se si ha un’idea chiara delle persone che compongono il nucleo. Se sono solo due coniugi senza figli, una grande stanza padronale con un grande bagno annesso, uno studio, una cabina armadio e cosi via.

Eleonora

Related Posts

Umidità in casa, come potrebbe rovinarti il tuo arredamento

Commenti disabilitati su Umidità in casa, come potrebbe rovinarti il tuo arredamento

Pavimentare un giardino, come scegliere i materiali più adatti

Commenti disabilitati su Pavimentare un giardino, come scegliere i materiali più adatti

I nuovi trend per arredare la casa

Commenti disabilitati su I nuovi trend per arredare la casa

Vasi di vetro: complementi d’arredo originali

Commenti disabilitati su Vasi di vetro: complementi d’arredo originali

Come scegliere un divano per la propria casa

Commenti disabilitati su Come scegliere un divano per la propria casa

Un nuovo modo di abitare per vivere a pieno la propria casa

Commenti disabilitati su Un nuovo modo di abitare per vivere a pieno la propria casa

Tavoli da pranzo design lusso

Commenti disabilitati su Tavoli da pranzo design lusso

Come scegliere i sanitari per il bagno

Commenti disabilitati su Come scegliere i sanitari per il bagno

Arredamenti a Figline e Incisa Valdarno

Commenti disabilitati su Arredamenti a Figline e Incisa Valdarno

Cosa devi sapere sulla ristrutturazione del bagno

Commenti disabilitati su Cosa devi sapere sulla ristrutturazione del bagno

Arredamento casa: anche i radiatori diventano elemento di design

Commenti disabilitati su Arredamento casa: anche i radiatori diventano elemento di design

Salvavita, cos’è, come funziona e perché scatta

Commenti disabilitati su Salvavita, cos’è, come funziona e perché scatta

Create Account



Log In Your Account