Dondi Salotti ci guida nella scelta del divano ideale

Hai appena comprato casa e devi arredare la zona giorno, oppure sei stufo del solito vecchio divano e vuoi cambiarlo.

La scelta potrebbe non rivelarsi così semplice come appare ma affidandosi a brand di settore come dondi salotti, avrai la certezza di trovare il modello che fa al caso tuo: visita il sito dondisalotti.com e dai un’occhiata alla vasta gamma di possibilità presenti.

Inoltre, verrai supportata in tutte le fasi che riguardano l’acquisto: dalla scelta del modello al supporto alla vendita, alle fasi di consegna in modo da esser sicura di aver optato per il divano ideale.

Ma come fare ad adattare questo complemento d’arredo allo stile interno della casa?

Scopriamolo insieme

Divani tradizionali: per un gusto classico

Se sei amante dell’arredamento classico, con un tocco informale, potresti pensare di acquistare un divano Bridgewater.

Costruito con i braccioli leggermente arrotolati a lato e molto più bassi dello schienale, le gambe coperte dal tessuto, è un divano dallo stile molto neutro; perciò si abbinerà facilmente ad ogni tua idea di arredamento casa.

Questo modello in particolare, si presta molto bene ad essere utilizzato con un copridivano.

Il divano Chesterfield, invece, ha uno stile molto classico, con il suo schienale basso e il motivo trapuntato, con tanto di bottoni ricoperti, che caratterizzano lo schienale e i braccioli, per un tocco di classe.

Nello stile classico possiamo annoverare anche il divano componibile e il divano Lounge: il primo è davvero molto versatile, in quanto si compone di tre elementi o anche di più, di solito disposti a L o a U; inoltre è davvero comodo da spostare.

Il divano Lounge, o divano da salotto, è un derivato del componibile, con la differenza che ha una chaise longue inclusa, in cui potersi sdraiare.

Dondi Salotti consiglia: divani dallo stile moderno

Nato nel periodo di Re Luigi XV, quindi intorno alla fine del Settecento, il divano Cabriole ha braccioli e schienale che formano un pezzo unico, della stessa altezza.

Sempre a questo periodo storico risale il divano a gobba di cammello: come indica il nome, il suo schienale disegna un arco più alto in mezzo, salvo poi scendere in un’unica linea con i braccioli.

Ha le gambe a vista e, nei modelli più moderni, si distingue per l’ uso di colori sgargianti e tappezzeria moderna.

Nati nel Novecento, ci sono alcuni modelli di divani che fanno ancora parte della nostra quotidianità, dando un tocco moderno al tuo soggiorno.

Il divano in stile Lawson è un esempio perfetto di comodità: lo schienale stesso è composto da cuscini molto larghi, che sono separati dalla struttura del divano; così avrai un divano imbottito e morbido, che mantiene però un design moderno.

Se sei un appassionato degli anni ‘50, esistono modelli di divano che vi si ispirano: eleganti e con un design minimal ed essenziale, vengono realizzati con materiali tradizionali, oppure in modo un po’ meno convenzionale.

Sicuramente non si tratta dei divani più comodi sulla piazza, ma sono dei perfetti elementi di design per il tuo soggiorno.

Molto imbottito e con una tappezzeria aderente, il divano inglese a braccioli ha uno schienale abbastanza rigido, morbidi cuscini sulla seduta e braccioli rigidi di forma tonda; inoltre è particolarmente versatile e si adatta a ogni stile di arredamento.

Dal divano letto al divano Tuxedo, per uno stile più “anticonvenzionale”

Vediamo ora insieme i modelli di divano un po’ più particolari.

Famoso per la sua versatilità e praticità, il divano letto rimane un “must have” per chi non ha una stanza in più per gli ospiti.

Declinati in una moltitudine di modelli, questi divani sono progettati per soddisfare ogni esigenza: dal divano letto estraibile, a quello trasformabile, fino al meno convenzionale futon, si adatteranno perfettamente sia allo stile del tuo soggiorno, che alle tue necessità.

Altri divani, invece, sono puri e semplici pezzi di arredo, come il canapè; questo modello non è altro che una doppia sedia da pranzo corredata di braccioli, indubbiamente non il massimo della comodità, ma utile per dare un tocco particolare a una finestra ampia.

Silvia

Related Posts

Le porte blindate, ecco come scegliere il miglior pannello di copertura

Commenti disabilitati su Le porte blindate, ecco come scegliere il miglior pannello di copertura

Rendere la propria casa a misura di anziano

Commenti disabilitati su Rendere la propria casa a misura di anziano

L’importanza di isolare termicamente la casa

Commenti disabilitati su L’importanza di isolare termicamente la casa

Casa sicura, come organizzarsi e quanto spendere

Commenti disabilitati su Casa sicura, come organizzarsi e quanto spendere

Ristrutturare la pavimentazione, idee e suggerimenti

Commenti disabilitati su Ristrutturare la pavimentazione, idee e suggerimenti

Cabine armadio: come e quali scegliere

Commenti disabilitati su Cabine armadio: come e quali scegliere

Consigli per aumentare la sicurezza della propria casa

Commenti disabilitati su Consigli per aumentare la sicurezza della propria casa

Installazione pannelli fotovoltaici a chi dobbiamo rivolgerci?

Commenti disabilitati su Installazione pannelli fotovoltaici a chi dobbiamo rivolgerci?

Come scegliere un amministratore di condominio

Commenti disabilitati su Come scegliere un amministratore di condominio

Cosa succede se non faccio il controllo caldaia ?

Commenti disabilitati su Cosa succede se non faccio il controllo caldaia ?

Le stufe per riscaldare casa

Commenti disabilitati su Le stufe per riscaldare casa

Piscine seminterrate: quando conviene sceglierle?

Commenti disabilitati su Piscine seminterrate: quando conviene sceglierle?

Create Account



Log In Your Account