Aprire un coworking, come organizzare gli spazi

Aprire un coworking in questi ultimi due anni si è rivelata la mossa vincente per molti giovani imprenditori che hanno investito qualche risparmio. Quello dello spazio condiviso, infatti, è un vero e proprio trend. Ma una volta acquistato il locale, o preso eventualmente in locazione, come si possono organizzare tutti gli spazi in modo da avere una location ideale senza spendere una follia?

Spazio condiviso non significa mancanza di privacy

Il coworking è per definizione uno spazio di lavoro condiviso, ma questo non deve trarre in inganno. Lavorare in un unico ambiente non significa dover perdere la propria privacy o escludere a priori la possibilità di concentrarsi. E allora esamina bene lo spazio che hai a disposizione e progetta sia uno spazio totally open, magari con una grande scrivania nel centro e spazi completamente in comune, in questo ambiente potrai ospitare un intero team di lavoro, e degli spazi divisi. Per farlo non ti servirà altro che dei pannelli divisori che potranno creare piccoli ambienti riservati in un open space.

Immagina le esigenze dei tuoi potenziali clienti

Una volta che avrai suddiviso gli spazi dovrai iniziare a pensare a cosa può servire a chi viene a lavorare nel tuo coworking. Innanzi tutto a chi ti rivolgi, a intere aziende che possono avere l’esigenza di avere un team esterno per determinati progetti, oppure dei singoli freelancer che necessitano quindi di uno spazio singolo, oppure ancora delle start up con team di lavoro piccoli e medi? Insomma, dopo i dovuti ragionamenti inizia a progettare gli arredi dei tuoi ambienti in funzione ai clienti che devi ricevere. Per esempio, per un team di lavoro può essere necessario un pannello, una LIM, o uno o più monitor.

Per un lavoratore freelance, invece, può essere più utile, in una postazione singola, avere un pc, o comunque lo spazio necessario per portare il proprio e ovviamente una connessione wi-fi veloce. Pensa poi a uno spazio relax dove incontrarsi e scambiarsi le idee.

Reception, bar, sala meeting

relax coworkingSe poi hai la possibilità di avere degli spazi ampi a disposizione, puoi prevedere una reception, dove i tuoi clienti verranno informati e indirizzati nelle sale richieste, qui è importante mettere un banco accoglienza che rispecchi il carattere che vuoi dare al tuo coworking. L’angolo deve essere ben visibile e luminoso e deve mettere a proprio agio chi chiede informazioni. Un angolo bar è importante, se hai lo spazio necessario allestiscilo, le migliori idee nascono proprio davanti a una tazza di caffè. Non dimenticare una sala meeting, sia per le riunioni sia per eventuali corsi.

Silvia

Related Posts

Illuminare grandi spazi: quali pannelli led scegliere

Commenti disabilitati su Illuminare grandi spazi: quali pannelli led scegliere

Tavolo ufficio design moderno

Commenti disabilitati su Tavolo ufficio design moderno

Utilizzare una elegante lavagna con gli adesivi per lavagna

Commenti disabilitati su Utilizzare una elegante lavagna con gli adesivi per lavagna

Organizzare al meglio uno spazio di lavoro in casa

Commenti disabilitati su Organizzare al meglio uno spazio di lavoro in casa

Idee per arredare uffici aziendali

Commenti disabilitati su Idee per arredare uffici aziendali

Come arredare uno stand di una fiera

Commenti disabilitati su Come arredare uno stand di una fiera

Cornici a scatto da parete: caratteristiche e come utilizzarle in ufficio

Commenti disabilitati su Cornici a scatto da parete: caratteristiche e come utilizzarle in ufficio

Mobili ufficio su misura a parete

Commenti disabilitati su Mobili ufficio su misura a parete

Fumustore arreda il tuo ufficio

Commenti disabilitati su Fumustore arreda il tuo ufficio

Come arredare un ufficio classico

Commenti disabilitati su Come arredare un ufficio classico

Scrivanie da ufficio: come sceglierle e quali utilizzare?

Commenti disabilitati su Scrivanie da ufficio: come sceglierle e quali utilizzare?

Create Account



Log In Your Account